Attestazione SOA in vendita

Redazionale

Il titolo di questa pagina “attestazione SOA in vendita” è volutamente provocatorio perché su internet esistono siti che hanno inventato una specie di terzo mercato per la compra vendita di queste particolari certificazioni.

Attenzione!!! Se hai già visitato siti web che ti fanno intendere la possibilità di acquistare una attestazione SOA, si tratta di una pubblicità ingannevole messa in atto da furboni a caccia di polli e tu non sei un pollo. Adesso ti spiego i dettagli, se hai la pazienza di dedicare almeno 10 minuti per leggere qui sotto.

____________________

Fonte:

– decreto legislativo n. 50 del 18 aprile 2016;
– Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici;
– Consiglio di Stato.

Sito di ricerca:
www.normattiva.it 

www.gazzettaufficiale.it

– www.anticorruzione.it

www.giustizia-amministrativa.it

Argomenti correlati:
perizia giurata per attestazione SOA

Attestazione SOA nei contratti pubblici di appalto

____________________

Prima di tutto devi sapere che l’attestazione SOA non è un “pezzo di carta” cedibile a terzi con un atto notarile. L’attestazione è il risultato di una meticolosa attività di valutazione sulla regolarità con le norme contributive, fiscali, anti mafia, capacità tecnica ed economica/finanziaria, nei confronti di un determinato soggetto. Queste valutazioni sono ad opera di professionisti competenti in varie discipline che esplicano la loro attività di verifica alle dipendenze di una società appositamente autorizzata ed iscritta in un elenco pubblico curato dell’autorità nazionale anti corruzione. Questo elenco è reperibile al link di collegamento :

http://elencosoa.avcp.it/public/

Esiste una regola ferrea che pone un divieto alla compra vendita delle attestazioni SOA e su questo punto si è espresso anche il Consiglio di Stato con una sentenza che ti riporto per massima:

Consiglio di Stato, sezione V, 16 gennaio 2015 n. 70

“Ad avviso del collegio, l’attestazione di qualificazione rilasciata da una SOA non è cedibile, dato che viene rilasciata al termine di un procedimento istruttorio diretto ad accertare il possesso dei requisiti previsti dalla legge in capo al solo soggetto giuridico che l’ha richiesta.

Tali requisiti possono essere trasmessi ad altra azienda, ma il loro trasferimento implica la cancellazione o quantomeno il ridimensionamento dell’attestazione di qualificazione dell’azienda cedente; nel contempo il cessionario, ossia il soggetto destinatario dei requisiti, viene onerato a richiedere “ex novo” una propria attestazione SOA.

Di conseguenza, nel caso di cessione di ramo d’azienda, né il cedente né il cessionario possono valersi della attestazione di qualificazione posseduta dall’azienda ceduta, pur potendo richiederne una nuova alla società di attestazione.

La nuova attestazione avrà però efficacia solo dopo il suo rilascio, vale a dire dopo che sono stati effettuati tutti i controlli del caso, lasciando l’azienda cessionaria, durante il periodo che intercorre tra l’incorporazione del ramo e l’ottenimento della nuova attestazione SOA, priva dell’attestato di qualificazione.”

____________________

  

Così come può essere la carta di identità per una persona, l’attestazione SOA è soggettiva e non è cedibile a terzi. Nello stesso tempo esistono alcune eccezioni come ad esempio, affitto o cessione del ramo di azienda o dell’intera attività, fusione e incorporazione di azienda. Ma tieni presente che non può essere un contratto fittizio ossia, ci deve essere un regolare atto notarile, segnalazioni all’autorità di vigilanza sui contratti pubblici (A.N.AC.) e conseguenti registrazioni alla camera di commercio ed agenzia delle entrate. In particolare, ci deve essere una perizia giurata in merito al trasferimento di beni e requisiti aziendali. In seguito, il soggetto che ha ceduto i suoi diritti subisce il ridimensionamento oppure la cancellazione dell’attestazione SOA mentre l’acquirente dovrà chiedere una nuova attestazione SOA.

Non sono procedure semplici da attuare con il “fai da te”, hai bisogno di essere assistito da un avvocato per tutta la contrattualistica (o da un commercialista).

Per terminare questa breve analisi, le commissioni esaminatrici dei contratti pubblici eseguono controlli molto accurati anche per effetto del nuovo codice appalti. Niente di più sbagliato se pensavi di ottenere una attestazione SOA senza fatica tramite un contratto di acquisto o di affitto.

Ti suggerisco di contattare direttamente una società SOA e concordare un primo incontro con un loro funzionario per valutare insieme le tue necessità; in genere, il primo contatto è gratuito salvo un rimborso spese di minima entità, da concordare al telefono senza tante perdite di tempo. Evita i siti che mercanteggiano la compra vendita di attestazioni SOA o che offrono consulenze generiche senza alcun valore pratico per le tue esigenze: vai direttamente alla fonte e spenderai di meno.

Per l’elenco delle società SOA autorizzate nel rilascio delle attestazioni e prima consulenza vedi il link che ti ho segnalato: 

 http://elencosoa.avcp.it/public/