Accesso agli atti nelle procedure di assegnazione

diritto di accesso agli atti amministrativi

Redazionale

E’ noto che dopo aver consegnato la propria offerta per una gara di appalto, bisogna attendere l’esito che sarà comunicato nei termini indicati dal bando. I documenti depositati dai concorrenti sono esaminati dalla commissione e qui si pone la questione in merito all’accesso degli atti amministrativi.

________________

Fonte:
– legge 241 del 7 agosto 1990
– decreto legislativo 50 del 18 aprile 2016, articolo 53;

Sito di ricerca:
– www.normattiva.it

– www.anticorruzione.it

Argomenti correlati:
Accesso agli atti della gara di appalto

accesso agli atti amministrativi

modulo di accesso agli atti amministrativi

____________________

Legge 241/1990 sul diritto di accesso agli atti amministrativi.
Il punto di riferimento è la legge 241 del 7 agosto 1990 “nuove norme in materia di procedimento e di diritto di accesso ai documenti amministrativi.” In particolare gli articoli 24 e 25 :

241/1990 – articolo 24

comma 3:
“Non sono ammissibili istanze di accesso preordinate ad un controllo generalizzato dell’operato delle pubbliche amministrazioni.

comma 7:
Deve essere comunque garantito ai richiedenti l’accesso ai documenti amministrativi la cui conoscenza sia necessaria per curare o per difendere i propri interessi giuridici.  Nel caso di documenti contenenti dati sensibili e giudiziari, l’accesso è consentito nei limiti in cui sia strettamente indispensabile e nei termini previsti dall’articolo 60 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, in caso di dati idonei a rivelare lo stato d salute e la vita sessuale.”

241/1990 – articolo 25

comma 2:
“La richiesta di accesso ai documenti deve essere motivata. Essa deve essere rivolta all’amministrazione che ha formato il documento e che lo detiene stabilmente.

comma 3:
Il rifiuto, il differimento e la limitazione dell’accesso sono ammessi nei casi e nei limiti stabiliti dall’articolo 24 e debbono essere motivati.”

Prassi amministrativa.
In genere, la pubblica amministrazione consente ai concorrenti di accedere liberamente agli atti amministrativi della gara di appalto ma in caso contrario, bisogna fare una richiesta scritta di accesso agli atti. La richiesta deve essere motivata (art. 25 comma 2).
Bisogna tener presente che “decorsi inutilmente trenta giorni dalla richiesta, questa s’intende respinta” (comma 4 articolo 25 della legge 241/1990). Non tutti hanno diritto di accedere agli atti amministrativi di una gara di appalto, per il motivo che tale accesso non può essere utilizzato dai privati per dei generici controlli in merito all’attività amministrativa (art. 24 comma 3). Il diritto di accedere agli atti amministrativi di una gara di appalto esiste solo nel caso in cui la conoscenza sia necessaria per curare o per difendere i propri interessi giuridici (art. 24 comma 7) ed in questo caso, il soggetto privato può chiedere di visionare tutti gli atti compreso quelli di natura contrattuale come ad esempio, il contratto di appalto e di sub appalto.

Approfondimenti sul tema.
Sul tema degli accessi agli atti amministrativi abbiamo dedicato due pagine nelle quali, abbiamo esaminato alcuni particolari che, nella sostanza, formano un capitolo che potremmo titolare “diritto di accesso agli atti amministrativi”. Le pagine sono:

accesso agli atti amministrativi
Eccezioni e riservatezza degli atti

L’accesso agli atti amministrativi di documenti che riguardano direttamente una persona, è un diritto previsto da alcune norme. In questa pagina prenderemo in esame il (…. continua)

 

Accesso agli atti della gara di appalto
Tutela di segreti industriali e casi particolari

l’ente appaltante potrebbe opporsi alla tua richiesta di avere una copia delle offerte dei vari partecipanti alla gara di appalto. (…. continua)

____________________
*

nota della redazione:
tutti i testi dei provvedimenti pubblicati non sono ufficiali. Per gli atti normativi, l’unico testo facente fede è quello pubblicato a mezzo stampa sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

**